Il Quadernetto di Nannerl (II)

Quaderni di studio mozartiani (ne abbiamo parlato in dettaglio in Mozart la caduta degli dei)
 
Altro problema del quadernetto di Nannerl, oltre la questione dell’attribuzione di qualche pezzo (senza ragione alcuna) al fratello, è la successione delle composizioni che non seguono la cronologia ordinata che uno si aspetterebbe. Ad esempio a p.20 c’è il K.5a del 1764, a p.24 il K.8 del 21 novembre 1763 e a p.56, quasi a fine quaderno, c’è il K.1d scritto il 16 dicembre 1761. Com’è possibile? Quante manomissioni deve aver subito questo quaderno? A metà è inserito pure un tema scritto da Leopold, seguito da dodici variazioni tutte in grafie diverse.

Lascia un commento