EVENTO CREMONA MUSICA 2018 (6)

MOZART LA CADUTA DEGLI DEI
EVENTO CREMONA MUSICA 2018 (5)
#MozartLaCadutaDegliDei

I Quartetti di Mozart cosiddetti milanesi catalogati dal K.155 al K.160 non hanno una strumentazione ben definita. Sono quartetti divertimento perché destinati a organici variabili.

Il quartetto italiano deriva dal concerto solistico e quello tedesco invece dal divertimento, cioè da musica che oggi definiremmo leggera, di intrattenimento e che non aveva grandi pretese espressive. I Quartetti milanesi sono in bella copia, scritta a più mani e come al solito papà Leopold interviene a organizzare, sistemare. Sarebbero stati scritti durante l’ultimo viaggio in Italia dei Mozart, tra il 1772 e il 1773. Sono chiamati milanesi ma non rispecchiano lo stile italiano.

Nello stesso periodo ci sono quartetti ben più significativi, ad esempio quelli di Giuseppe Cambini, autore attivo a Parigi, che ha scritto circa 160 quartetti.

EVENTO CREMONA MUSICA 2018 (5)

MOZART LA CADUTA DEGLI DEI
EVENTO CREMONA MUSICA 2018 (5)

#MozartLaCadutaDegliDei

Cosa ha di ‘speciale’ il QUARTETTO K.80 detto di LODI?

Quello di Lodi ha di speciale che non è certo sia stato scritto a Lodi, non è stato composto in una sera come si racconta, l’autografo non è conservato. A comporlo ci ha messo mano anche il padre. Infatti è un lavoro debole, completato alcuni anni più tardi, in uno stile molto più vecchio rispetto a quello d’avanguardia che praticavano i musicisti italiani in Europa nel 1770.

Luca Bianchini, Anna Trombetta

http://www.italianopera.org/libri-per-conoscere-mozart/

EVENTO CREMONA MUSICA 2018 (4)

MOZART LA CADUTA DEGLI DEI

EVENTO CREMONA MUSICA 2018 (4)


#MozartLaCadutaDegliDei

In Mozart la caduta degli dei parliamo di autori importanti di quartetti in Italia ai quali attinsero i Mozart, senza però mai riuscire ad eguagliarli.

Ci sono in quel primo periodo mozartiano, intorno agli anni 1770, e ancora prima, i quartetti di moltissimi compositori sulla piazza delle capitali europee, ad esempio Carlo Ferrari, Gaetano Pugnani, Ignazio Celoniati, Giovanni Francisconi, Cristiano Giuseppe Lidarti, a Londra Gaetano Latilla, Giuseppe Tartini, accanto a musicisti oggi più famosi come Baldassarre Galuppi, Tommaso Giordani.

Luigi Boccherini per primo inaugura il quartetto solistico in cui il violino prevale sugli altri strumenti, ma tutti sono solisti e si alternano nel condurre il discorso musicale con parti indipendenti. L’idea che ci sia una scuola tedesca preminente è propaganda nazionalistica dell’Ottocento e del Novecento. In realtà questa asserzione è smentita dall’immensa produzione italiana, e soprattutto dalla qualità delle musiche. Nel libro ci appoggiamo a fonti storiche, e le approfondiamo.

Luca Bianchini, Anna Trombetta

http://www.italianopera.org/libri-per-conoscere-mozart/


Le parole hanno il potere di pre-persuadere

EVENTO CREMONA MUSICA 2018 (1)
#MozartLaCadutaDegliDei
 

Le parole hanno il potere di pre-persuadere

 
“Come ben conosceva Joseph Goebbels ministro hitleriano della propaganda. In Mozart la caduta degli dei spieghiamo in dettaglio come funziona la legittimazione dei gusti, parliamo di dissonanza cognitiva, di neo linguaggi, facciamo numerosi esempi di come le frasi, le etichette, i mass media, i testimonial, le istituzioni siano stati usati a fini propagandistici per esaltare i compositori tedeschi e demolire gli avversari”.
Luca Bianchini, Anna Trombetta