22 dicembre 1769

Lettera di Leopold Mozart da Bolzano a sua moglie a Salisburgo
(BD I, 150)

Di seguito è riportata in caratteri blu la lettera di Leopold Mozart del 22 dicembre 1769 tradotta dall’originale tedesco in Wilhelm A. Bauer e Otto Erich Deutsch, Mozart Briefe und Aufzeichnungen, mentre in rosso, tra parentesi graffe, è la traduzione del testo così come l’ha pubblicato Nissen nella Biografia di Wolfgang Amadeus Mozart. Il libro di Georg Nikolaus Nissen, curato in realtà da Constanze la vedova di Mozart, uscì postumo a Lipsia nel 1828 (vedi Luca Bianchini, Anna Trombetta, Mozart La costruzione di un genio, Youcanprint, Tricase (Le) 2019).

Tra virgolette è il testo originale; tra parentesi quadre stanno le parti che abbiamo aggiunto, le quali comprendono i titoli dei paragrafi, e alcune spiegazioni di termini o parole; in coda alla lettera ci sono nostri eventuali commenti e gli interventi dei lettori.

[Da Bolzano]

Bolzano, 22 dicembre 1769

Ieri sera siamo felicemente arrivati qui a Bolzano. Oggi [22 dicembre 1769] ho consegnato le mie due lettere, e ho pranzato verso mezzogiorno dal signor Kurzweil; domani siamo invitati a mezzogiorno dal signor Stockhammer, al quale ci ha raccomandati il signor Ranftl. Stasera andiamo dal signor Antoni Gummer. Se restiamo qui per Natale, o se partiamo già domani sera, non so neanche io. Intanto credo che la cosa migliore da fare sia scrivermi a Roveredo [Rovereto], dove poi mi presenterò alla Posta.

[Come i soldi falsi]

Io lascio comunque le mie disposizioni e il mio nome in tutti gli uffici della Posta, sicché ormai mi conoscono dappertutto come i soldi falsi [“wie das bese [böse] Geld”]. Grazie a Dio, siamo in buona salute. Ecco un foglio della gazzetta di Innsbruck.

[La gazzetta di Innsbruck]

[Il testo è riportato nel primo volume della biografia di Mozart di Otto Jahn, il quale dice d’averlo preso indirettamente dalla collezione di Aloys Fuchs)].

Venerdì 14 del corrente mese [la data è sbagliata perché il 14 dicembre era un giovedì e i Mozart sono giunti a Innsbruck alle 17:30 circa di venerdì 15 dicembre] sono arrivati qui all’albergo della Croce Bianca il signor Leopold Mozart, Kappelmeister del Principe di Salisburgo [Leopold non era Kapellmeister], e suo figlio signor Wolfgang Mozart, attualmente Maestro dei concerti di Sua Altezza di Salisburgo, il quale è già famoso dall’età di sei anni per la sua straordinaria scienza musicale presso la Corte Imperiale e presso le altre corti, come in Inghilterra, Francia, Olanda e in tutto l’Impero Romano”.

{La Innsbrucker Zeitung del 18 dicembre 1769 contiene il seguente articolo riguardante il sopracitato concerto [Il foglietto è perduto e Nissen pare esserne l’unica fonte. L’articolo si riferisce al concerto di cui parla Leopold nella lettera del 17 dicembre 1769]. Il 14 di questo mese è arrivato qui il signor Leopold Mozart, Kappelmeister del Principe di Salisburgo, con il suo figliolo signor Wolfgang Mozart, attuale Konzertmeister di Sua Altezza a Salisburgo, il quale s’è già reso celebre dall’età di sei anni presso molte corti e in tutto il Romano Impero per la straordinaria scienza musicale (Nissen, 157)}.

“Ieri è stato invitato a un concerto organizzato dall’alta nobiltà, durante il quale ha dato splendida prova delle sue eccezionali capacità. Il giovane musicista, che ora ha 13 anni, ha aggiunto anche qui lustro alla sua fama, e grazie allo straordinario talento ha messo d’accordo nel lodarlo tutti i conoscitori di musica. Domani riprenderà il suo viaggio verso l’Italia [il testo è riportato nel primo volume della biografia di Mozart di Otto Jahn, il quale dice d’averlo preso dalla collezione di A. Fuchs]”.

{Ieri è stato invitato a un concerto organizzato dall’alta nobiltà, durante il quale ha dato splendide prove delle sue speciali capacità. Questo giovane musicista, che ora ha 13 anni, ha dunque aggiunto anche qui nuovo lustro alla sua fama, e con il suo straordinario talento ha messo d’accordo tutti i conoscitori di musica nel tessere le sue lodi (Nissen, 157)}.

[Saluti]

Spero che tutte e due, Dio sia lodato, stiate bene. Rendete i nostri omaggi a tutti i buoni amici e porgete le mie rispettose scuse alla signora von Robini; perché non ho potuto scriverle per il suo onomastico, visto che dovevo partire da Innsbruck, e solo durante il viaggio ho scoperto sul calendario che Vittoria è il 23. Spero che voi due abbiate posto rimedio a questo mio errore. Scrivo queste righe in fretta e sono il vecchio
Mztmpa
Io e il Wolfgangerl vi baciamo 1000 volte.
Il signor Kurzweil si raccomanda.


Bibliografia

Riguardo agli anni dal 1756 al 1781:

Luca Bianchini, Anna Trombetta
Mozart la caduta degli dei Parte prima

Editore: Youcanprint
Pagine: 458, Brossura
ISBN: 978-8892602755
(continua…)

Mozart la caduta degli dei Parte prima

Per il periodo dal 1781 in poi, la musica da camera e le opere vocali:

Luca Bianchini, Anna Trombetta
Mozart la caduta degli dei – Parte seconda

Editore: Youcanprint
Pagine: 490, Brossura
ISBN: 978-8892653399
(continua…)

Mozart la caduta degli dei Parte seconda

Per tutto ciò che segue il 1791, e il catalogo tematico delle opere di Mozart:

Luca Bianchini, Anna Trombetta
Mozart La costruzione di un genio
Editore: Youcanprint
Pagine: 146, Brossura
ISBN: 978-8831632010
(continua…)

Sui rapporti con la massoneria, gli illuminati di Baviera e le altre sette esoteriche:

Luca Bianchini, Anna Trombetta
Mozart Il flauto magico
Editore: Youcanprint
Pagine: 318, Brossura
ISBN: 978-88-27826-52-2
(continua…)

Mozart Il flautro magico

Sitografia

Mozart Il flauto magico
www.mozartilflautomagico.it

Mozart La caduta degli dei
www.mozartlacadutadeglidei.it
www.mozartlacadutadeglidei.com

italianOpera
www.italianopera.org
www.italianopera.it

Summary
Lettera del 22 dicembre 1769 di Leopold a sua moglie
Article Name
Lettera del 22 dicembre 1769 di Leopold a sua moglie
Description
Bolzano, 22 dicembre 1769. Io lascio comunque il mio nome in tutti gli uffici della Posta, sicché ormai mi conoscono dappertutto, come i soldi falsi
Author
Publisher Name
italianOpera
Publisher Logo

Lascia un commento