Cremona Musica 2018

Cremona musica 2018

 
Ringraziamo Cremona Musica per averci dato la possibilità di presentare il nostro libro. Uno spazio fieristico è innanzitutto un posto di apertura ed inclusione, un’occasione per presentare un lavoro. Vogliamo immaginare che anche i più facinorosi vorranno adottare una linea di comportamento basata sulla civiltà e sul confronto delle idee.
 
Ringraziamo i colleghi che hanno voluto esprimere il loro consenso e anche quelli che hanno preferito esprimere un forte dissenso. In occasione della presentazione del libro siamo disponibili ad un pubblico confronto e contraddittorio nel tempo che abbiamo a disposizione, sabato alle ore 10 – 10.30 nell’Area Edizioni Musicali.
Risponderemo volentieri a tutte le domande e invitiamo tutti i colleghi che ne siano in possesso a presentare in maniera scientifica le proprie tesi a confutazione di quanto esposto nei nostri scritti.
 
Un grazie ancora a tutti ed a Cremona Mondo Musica per la bella vetrina ed i suoi oltre duecento eventi di alta qualità.
 
Siamo onorati di essere presenti al Festival e siamo aperti al dialogo con colleghi musicisti e appassionati di musica.
 
Luca Bianchini e Anna Trombetta

a Cremona Musica per parlare dei partimenti

Cremona Musica 2018, festival internazionale

#ScuolaNapoletana #Partimenti #MetodoCatemario
 
Siamo onorati di essere quest’anno a Cremona Musica per parlare dei partimenti, della scuola napoletana e del nuovo e rivoluzionario metodo Catemario assieme al M° Edoardo Catemario
 
Vi aspettiamo sabato 29 settembre 2018 alle 17.00 nell’Area Edizioni Musicali
 
Cremona Musica, festival internazionale con i più prestigiosi nomi della musica, è il più importante appuntamento mondiale per gli operatori professionali del mondo della liuteria e della grande musica
 

Mozart la caduta degli dei parte seconda su Radio Vaticana, nuovo ciclo di puntate

Mozart la caduta degli dei parte seconda su Radio Vaticana
 
Nuovo ciclo di trasmissioni su Mozart la caduta degli dei Parte seconda su Radio Vaticana da giovedì 27 settembre 2018 #Mozart #RadioVaticana #MozartLaCadutaDegliDei
 
Da giovedì prossimo comincia il nuovo ciclo di trasmissioni su Mozart condotte da Luigi Picardi nel programma musicale L’Arpeggio di Radio Vaticana.
 
Luca Bianchini e Anna Trombetta erano stati già ospiti della trasmissione gli anni passati, nelle undici puntate dedicate al volume primo. Quest’anno risponderanno alle domande del Maestro Luigi Picardi nel corso del programma musicale L’Arpeggio. Argomento degli incontri, trasmessi ogni giovedì e sabato su Radio Vaticana, è il secondo volume: Mozart la caduta degli dei di Luca Bianchini e Anna Trombetta. Gli autori proporranno insieme ai commenti gli ascolti dei più celebri lavori mozartiani !
 
Vi aspettiamo giovedì 27 per la prima puntata su Radio Vaticana

Mozart la caduta degli dei a Cremona musica 2018, festival internazionale

Siamo orgogliosi di essere quest’anno a Cremona musica per presentare il libro “MOZART. LA CADUTA DEGLI DEI – PARTE SECONDA” #MozartLaCadutaDegliDei #MozartIlFlautoMagico

Vi aspettiamo sabato 29 settembre 2018 alle 10.30 nell’Area Edizioni Musicali

Cremona Musica, festival internazionale con i più prestigiosi nomi della musica, è il più importante appuntamento mondiale per gli operatori professionali del mondo della liuteria e della grande musica

Bestseller Amazon settembre 2018

TOP 100 Amazon #BestSeller
21 settembre 2018
 
I tre volumi Mozart La caduta degli dei parte prima e seconda, Mozart il Flauto magico TOP 100 bestseller Amazon !

Il meraviglioso mondo della musicologia

Il meraviglioso mondo della #musicologia

 
La musicologia tedesca riscoprì Mozart come mai nessuno aveva fatto prima, prendendo spunto addirittura da un quadro, e catalogando il foglio dipinto come una sua composizione. È il ritratto di Wolfgang ai tempi del primo viaggio in Italia. Il fanciullo è seduto al cembalo e sul leggio sta in bella mostra uno spartito, ma non è detto che le note siano le sue. Mozart però stava lì nei paraggi e la musica somigliava a una Sonata. Tanto bastò ad attribuirgli la composizione. I Mozart erano passati per Verona. Se fossero vissuti più tardi, e qualcuno li avesse ritratti a Bayreuth, la musicologia tedesca avrebbe potuto attribuire a Wolfgang, al posto della Sonata, un pezzo del Parsifal.
 

Il primo musicista ad essere autonomo

Un musicista davvero autonomo

 
François-Joseph Gossec (1734-1829), se volessimo cercare un musicista davvero autonomo, fu il primo a svincolarsi dal servizio alla nobiltà. Egli fondò un’orchestra indipendente, e visse dei proventi della sua musica quasi vent’anni prima che Mozart si licenziasse dal servizio arcivescovile. Wolfgang tuttavia non fu mai libero, restando a Vienna sempre soggetto all’aristocrazia, vincolato all’orbita della corte asburgica, sotto Giuseppe II e poi con Leopoldo II.
#MozartLaCadutaDegliDei

Come io per lui

#MozartLaCadutaDegliDei
 
Mozart scrisse al padre nel maggio del 1781 che l’Arcivescovo è un “signore” a Salisburgo ma “qui è un cretino come io lo sono per lui”. Avendo chiesto al principe di essere licenziato, per poter restare a Vienna a lavorare, l’Arcivescovo lo coprì di insulti, rispondendogli che se ne andasse pure.
 

Fa pensare a Mozart, ma solo qua elà

Razzismo in musica
(pensiero della sera)
 
Infine, l’accostamento con Pergolesi riguardò quasi esclusivamente Mozart, il quale tanto ammirava Pergolesi da non averlo mai citato nelle lettere, non l’ha fatto né lui, né il padre Leopold.
 
Dopo che Mozart fu definito il Raffaello della musica, i nazionalisti sminuirono la portata di Pergolesi, per sottrargli definitivamente quell’epiteto. Abert, ad esempio, descrisse l’Opera seria di quest’ultimo, sostenendo vi mancasse l’ossatura drammatica e che solo qua e là “egli facesse pensare a Mozart”!
 
Alfred Einstein descrisse Pergolesi come uno zoppo negro malaticcio napoletano, per mostrare in termini razzisti la superiorità del contrappunto bianco-germanico.