I post dei musicologi Bianchini e Trombetta

Tutto su Mozart, puntata 10

Questi sono i post apparsi di recente in italianopera
il gruppo privato Facebook sulle fonti.
Per tenerti aggiornato su Mozart, e tutto ciò che lo riguarda, iscriviti anche tu|


Come fabbricano un autografo di Mozart (parte prima)

La partitura del K 85 non è autografa di Mozart. L’hanno scritta suo padre Leopold e una mano sconosciuta (forse nel 1841), ma per molto tempo gli “esperti” assicuravano l’avesse scritta Wolfgang a Bologna nel 1770. La filigrana non è leggibile e Mozart non s’è firmato, non ha segnato nulla, neppure il luogo o la data. Tre pezzettini del K 85, secondo Einstein, potrebbero essere stati aggiunti da Padre Martini, ma Henker osserva che sono invece, con tutta probabilità, dei falsi (continua …)

#Mozart La Caduta degli dei
https://www.amazon.it/Mozart-caduta-degli-Luca-Bianchini/dp/8892602756/

Manifacturing a Mozart autograph (first part)

The score of K 85 is not Mozart’s autograph. It was written by his father Leopold and an unknown hand (perhaps in 1841), but for a long time the “experts” assured Wolfgang had written it in Bologna in 1770. The watermark is not legible and Mozart has not signed himself, not marked anything, not even the place or date. Three pieces of K 85, according to Einstein, could have been added by Father Martini, but Henker observes that they are, in all probability, false (continue …)

#Mozart The Fall of the Gods
https://www.amazon.com/Mozart-caduta-degli-Luca-Bianchini/dp/8892602756/


Come fabbricano un autografo di Mozart (parte seconda)

… un articolo di giornale tedesco del 1939, siamo quindi in epoca nazista, annunciò che era stato ritrovato l’autografo di Mozart del K 85! La notizia fu accolta con gioia dagli studiosi perché metteva fine ai dubbi d’attribuzione. L’autografo fu acquistato da un collezionista tedesco, e, per far pubblicità, venne pubblicato un fotomontaggio invece della foto reale. Del manoscritto del K 85 non se ne seppe da allora più nulla sinché non riaffiorò a Filadelfia (continua …)

#Mozart La Caduta degli dei
https://www.amazon.it/Mozart-caduta-degli-Luca-Bianchini/dp/8892602756/

Manifacturing a Mozart autograph (part two) … a German newspaper article from 1939, it is therefore in the Nazi era, announced that Mozart’s autograph of the K 85 had been found! The news was welcomed with joy by scholars because it put an end to the attribution doubts. The autograph was bought by a German collector, and, for publicity, a photomontage was published instead of the actual photo. Since then, nothing has been heard of the K 85 manuscript until it re-emerged in Philadelphia (continue …)

#Mozart The Fall of the Gods
https://www.amazon.com/Mozart-caduta-degli-Luca-Bianchini/dp/8892602756/


Come fabbricano un autografo di Mozart (parte terza)

… negli USA conclusero che il presunto autografo del K 85 era in realtà un plateale falso costruito su carta originale dei tempi del viaggi in Italia. I falsari (i nazisti nel 1939?) avevano rubato la carta chissà da quale biblioteca, come era solito fare il celeberrimo truffatore Tobia Nicotra. Da allora non c’è un facsimile di quel manoscritto che si possa vedere in giro ed è un vero peccato. Sarebbe importantissimo invece poterlo studiare per verificare l’attendibilità di tutti gli altri cosiddetti “autografi” (Eine kleine Nachtmusik in primis).

Manifacturing a Mozart autograph (part three) … in the USA they concluded that the alleged autograph of the K 85 was actually a blatant fake built on original paper from the time of the travels in Italy. The counterfeiters (the Nazis in 1939?) stolen the paper from who knows which library, as the famous swindler Nicotra used to do. Since then there hasn’t been a facsimile of that manuscript to be seen around and it’s a real shame. It would be very important to be able to study it to verify the reliability of all the other so-called “autographs” (Eine kleine Nachtmusik in primis).

https://www.amazon.it/Mozart-Fall-Gods-Part-1/dp/8831681966/

#Mozart The Fall of the Gods
https://www.amazon.com/Mozart-caduta-degli-Luca-Bianchini/dp/8892602756/


Luca Bianchini, Anna Trombetta
Mozart la caduta degli dei – Parte prima

Lingua: italiano
Pagine: 458, Brossura
ISBN: 978-8892602755

Immagine di Wolfgang Amadeus Mozart. Vitali informazioni sul compositore di Salisburgo, a cura di Luca Bianchini e Anna Trombetta, musicologi

Luca Bianchini, Anna Trombetta
Mozart la caduta degli dei – Parte seconda

Editore: Youcanprint
Pagine: 490, Brossura
ISBN: 978-8892653399

Mozart la caduta degli dei Parte seconda. Vitali informazioni sul compositore di Salisburgo, a cura di Luca Bianchini e Anna Trombetta, musicologi

Post più recenti

Sala Vitali ancora chiusa per covid.

Bianchini Trombetta. Sala Vitali ancora chiusa per covid

I post dei musicologi Bianchini e Trombetta

Tutto su Mozart, puntata 9

Questi sono i post apparsi di recente in italianopera
il gruppo privato Facebook sulle fonti.
Per tenerti aggiornato su Mozart, e tutto ciò che lo riguarda, iscriviti anche tu|


fuoriserie

Sempre a proposito della Sinfonia K 102. Le edizioni “scientifiche” mozartiane non vanno d’accordo su nulla, né sulle date, e neppure sui tempi. Mozart non s’è firmato, non ha scritto il primo movimento e neppure per intero quello centrale. C’è motivo di preoccuparsi? Penso proprio di no. A Salisburgo rimediano a tutto. Là potrete acquistare la Sinfonia K 102 nuova di zecca con i tre movimenti tutti al loro posto. Preferite un modello più grande? A Salisburgo ne hanno uno fatto apposta per voi, con una Marcia in più. Hanno preso la K 214 e l’hanno aggiunta, prima e dopo, alla pseudo Sinfonia K 102 e, voilà, ecco un Divertimento “quasi” nuovo, un fuoriserie targato Mozart. E di modelli simili tra i quali scegliere è strapieno il catalogo Köchel.

#Mozart La Caduta degli dei
https://www.amazon.it/Mozart-caduta-degli-Luca-Bianchini/dp/8892602756/

Still on the subject of the K 102 Symphony. Mozart’s “scientific” editions do not agree on anything, nor on dates, nor on dates. Mozart did not sign himself, he did not write the first movement or even the entire central one. Is there any reason to worry? I really do not think so. In Salzburg they remedy everything. There you can buy the brand new Symphony K 102 with the three movements all in place. Do you prefer a larger model? In Salzburg they have one made especially for you, with an extra gear. They took the K 214 and added it, before and after, to the pseudo Symphony K 102 and, voilà, here is an “almost” new Divertimento, a custom-built Mozart brand. And the Köchel catalog is full of similar models to choose from.

#Mozart The Fall of the Gods
https://www.amazon.com/Mozart-caduta-degli-Luca-Bianchini/dp/8892602756/


ostacoli polifonici

Bianchini, Trombetta, nell'immagine angeli che suonano. Considerazioni Vitali

Il K 44 è la dimostrazione che Mozart non ha preso lezioni da Padre Martini. Questo pezzo autografo, attribuito a Wolfgang fino a pochi decenni fa, è in realtà una trascrizione malfatta d’una vecchia polifonia. Mozart non conosce la notazione mensurale, non è capace di risolvere il contrappunto. La musica è tanto dissonante da costringerlo, di fronte alle insormontabili difficoltà, a interrompere il lavoro di copiatura. Mozart non è capace di gestire la polifonia e siamo a già a settembre del 1770, a ridosso del Mitridate. Un disastro. Chi gli ha scritto le Messe, i pezzi sacri, le sinfonie e le opere liriche se Mozart è già in difficoltà a copiare un brano antico?

#Mozart La Caduta degli dei
https://www.amazon.it/Mozart-caduta-degli-Luca-Bianchini/dp/8892602756/

The K 44 is proof that Mozart did not take lessons from Father Martini. This autograph, attributed to Wolfgang until a few decades ago, is actually a badly made transcription of an old polyphony. Mozart does not know the mensural notation, and he is unable to resolve the counterpoint. The music is so dissonant as to force him, in the face of insurmountable difficulties, to interrupt the copying. Mozart didn’t know how to manage polyphony and we are already in September 1770, close to the Mithridates. A disaster. Who wrote the Masses, the sacred pieces, the symphonies and the operas if Mozart is already having difficulty copying an ancient piece?

#Mozart The Fall of the Gods
https://www.amazon.com/Mozart-caduta-degli-Luca-Bianchini/dp/8892602756/


Minuetti strani

Bianchini, Trombetta, nell'immagine danzatori. Considerazioni Vitali

Il Minuetto K 122 è corto, senza trio, eppure Wyzewa e De Saint Foix lo considerano uno dei pezzi più significativi del primo periodo italiano. #Mozart l’avrebbe composto “sotto l’azione immediata di Padre Martini”. Peccato solo che la musica non sia sua e non abbia nulla a che vedere con Padre Martini. Sull’autografo parziale scrivono sia il padre che figlio ma non c’è nome dell’autore, il luogo e neppure la data. Quel Minuetto ce l’hanno infilato per forza nel catalogo Köchel. Mozart, secondo recenti studi, dovrebbe averlo copiato dai Minuetti dei viennesi Deller e Starzer!

The Minuetto K 122 is short, without a trio, yet Wyzewa and De Saint Foix consider it one of the most significant pieces of the early Italian period. #Mozart would have composed it “under the immediate action of Father Martini”. It’s just a pity that the music doesn’t belong to Mozart and has nothing to do with Father Martini. Both Leopold Mozart and his son write on the partial autograph, but there is no author’s name, place or date. That Minuet was necessarily included in the Köchel catalog. Mozart, according to recent studies, should have copied it from the Minuets of the Viennese Deller and Starzer!

https://www.amazon.it/Mozart-Fall-Gods-Part-1/dp/8831681966/

#Mozart The Fall of the Gods
https://www.amazon.com/Mozart-caduta-degli-Luca-Bianchini/dp/8892602756/


Luca Bianchini, Anna Trombetta
Mozart la caduta degli dei – Parte prima

Lingua: italiano
Pagine: 458, Brossura
ISBN: 978-8892602755

Immagine di Wolfgang Amadeus Mozart. Vitali informazioni sul compositore di Salisburgo, a cura di Luca Bianchini e Anna Trombetta, musicologi

Luca Bianchini, Anna Trombetta
Mozart la caduta degli dei – Parte seconda

Editore: Youcanprint
Pagine: 490, Brossura
ISBN: 978-8892653399

Mozart la caduta degli dei Parte seconda. Vitali informazioni sul compositore di Salisburgo, a cura di Luca Bianchini e Anna Trombetta, musicologi

Post più recenti

Sala Vitali ancora chiusa per covid.

Bianchini Trombetta. Sala Vitali ancora chiusa per covid

I post dei musicologi Bianchini e Trombetta

Tutto su Mozart, puntata 8

Questi sono i post apparsi di recente in italianopera
il gruppo privato Facebook sulle fonti.
Per tenerti aggiornato su Mozart, e tutto ciò che lo riguarda, iscriviti anche tu|


una battuta

Bianchini, Trombetta, informazioni vitali su Mozart. Immagine del manoscritto di Mozart con un errore nella battuta da 4/4. C'è un sedicesimo in più

In questo manoscritto autografo, datato 1770 nell’ultimo catalogo Köchel, Mozart dimostra di non saper scrivere una battuta in 4/4. E non è l’unico errore. La domanda sorge spontanea. Chi gli ha composto la Finta semplice, il Mitridate, le Sinfonie, i Quartetti e i pezzi di musica sacra, se il ragazzo non sa muovere neppure due violini?

#Mozart La Caduta degli dei
https://www.amazon.it/Mozart-caduta-degli-Luca-Bianchini/dp/8892602756/

In this autograph, dated 1770 in the last Köchel catalog, Mozart proves that he cannot write a 4/4 measure. And that’s not the only mistake. The question arises spontaneously. Who composed La Finta semplice, the Mithridates, the symphonies, the quartets and the pieces of sacred music for him, if the boy cannot move even two violins?

#Mozart The Fall of the Gods
https://www.amazon.com/Mozart-caduta-degli-Luca-Bianchini/dp/8892602756/


Puoi scommetterci

Bianchini, Trombetta, informazioni vitali su Mozart. Immagine di due dadi

Sulla Sinfonia K 102 gli esperti non hanno le idee molto chiare; è del 1770, almeno stando a quel che dicono i cataloghi ufficiali Köchel 1 e Köchel 2. Di poco successiva secondo Köchel 3. Dell’agosto del 1775 secondo i Köchel 4, 5 e 6. Wyzewa e De Saint-Foix, citati dai cataloghi Köchel, precisano addirittura il giorno: il 25 agosto 1775. Per NMA, edizione “critica” delle opere di Mozart, potrebbe essere ancora posteriore, cioè del 1776. Mozart dovrebbe averla scritta comunque in Italia, a Vienna, a Salisburgo, o chissà dove; ci puoi scommettere!

#Mozart La Caduta degli dei
https://www.amazon.it/Mozart-caduta-degli-Luca-Bianchini/dp/8892602756/

On the Symphony K 102 the experts do not have very clear ideas; it is from 1770, at least according to what the official catalogs Köchel 1 and Köchel 2 says. It was written slightly later according to Köchel 3. From August 1775 according to Köchel 4, 5 and 6. Wyzewa and De Saint-Foix, quoted by the Köchel catalogs, even specify the day: August 25, 1775. For NMA, the “critical” edition of Mozart’s works, it could still be later, i.e. from 1776. Mozart should have written it anyway in Italy, in Vienna, in Salzburg, or who knows where; you bet!

#Mozart The Fall of the Gods
https://www.amazon.com/Mozart-caduta-degli-Luca-Bianchini/dp/8892602756/


Miracolo

Bianchini, Trombetta, informazioni vitali su Mozart. Immagine di un cartello con scritta: "Miracle"

Sempre a proposito della Sinfonia K 102. Abbiamo visto che sulle date le edizioni scientifiche non vanno d’accordo. E sui movimenti? I tempi della Sinfonia K 102 sono “Andante, Presto assai” se leggi il catalogo Köchel 1, “Presto assai” e nulla più secondo Köchel 2, “Molto Allegro, Andante, Presto assai” invece per NMA. Ma la cosa più curiosa è che sul manoscritto della K 102 Mozart non s’è firmato, non ha specificato il luogo, né l’anno. Neppure c’è scritto da nessuna parte che sia una Sinfonia. Mozart s’è dimenticato persino di comporre il primo Tempo e ha solo abbozzato quello centrale. Ma ci hanno pensato quelli di Salisburgo. Un miracolo che oggi si possa ascoltare la Sinfonia K 102 in concerto completa di tutti e tre i suoi Movimenti!

Still on the subject of the K 102 Symphony. Scientific editions do not agree on dates. And what about the movements? The Tempos of the Symphony K 102 are “Andante, Presto molto” if you read the catalog Köchel 1, “Presto molto” and nothing more according to Köchel 2, “Molto Allegro, Andante, Presto molto” instead according to NMA. But the most curious thing is that Wolfgang did not sign on the manuscript of the K 102, he did not specify the place, nor the year. Nor is it written anywhere that it is a Symphony. Mozart even forgot to compose the first tempo and only sketched the middle one. But those from Salzburg took care of it. A miracle that today we can hear the Symphony K 102 in concert complete with all three of its Movements! #Mozart The Fall Of The Gods (English)

https://www.amazon.it/Mozart-Fall-Gods-Part-1/dp/8831681966/

#Mozart The Fall of the Gods
https://www.amazon.com/Mozart-caduta-degli-Luca-Bianchini/dp/8892602756/


Luca Bianchini, Anna Trombetta
Mozart la caduta degli dei – Parte prima

Lingua: italiano
Pagine: 458, Brossura
ISBN: 978-8892602755

Immagine di Wolfgang Amadeus Mozart. Vitali informazioni sul compositore di Salisburgo, a cura di Luca Bianchini e Anna Trombetta, musicologi

Luca Bianchini, Anna Trombetta
Mozart la caduta degli dei – Parte seconda

Editore: Youcanprint
Pagine: 490, Brossura
ISBN: 978-8892653399

Mozart la caduta degli dei Parte seconda. Vitali informazioni sul compositore di Salisburgo, a cura di Luca Bianchini e Anna Trombetta, musicologi

Post più recenti

Bianchini e Trombetta parlano della Scuola napoletana e del teatro San Carlo. Vitali, fresche, originali, le pagine su Firmian e il soggiorno milanese di Wolfgang.
Il Nuovo canale video su Mozart. Nuova puntata.

An Die Freude

Italiano | English 


Köchel

An die Freude
Catalogo Köchel, k 53, ‘An die Freude’

An die Freude

‘An die Freude’ (Alla gioia), Canzone per voce con accompagnamento di cembalo
Testo di Johann Peter Uz (1720-1796)
K 53 (K6 43b); Wsf 1/64; Serie Ama VII/1, n. 2


Luogo & Data

Il luogo di composizione è sconosciuto;
è stata forse scritta prima del 1768.


Spartito della K 53, ‘An die Freude’

Lieder und Kanons, Bd.1, No.2 (pp.2-3);
Leipzig: Breitkopf & Härtel, 1877. Plate W.A.M. 53.

K 53 ‘An Die Freude’ pdf icon
( 176 Kb)


Video


Fonti

Non c’è autografo.

La canzone ‘An die Freude’ è stata stampato per la prima volta da Rudolph Gräffer a Vienna, 1768: Neue / Sammlung / 214141 / Vergnügen / und / Unterricht / volume 4 / Vienna / presso Rudolph Gräffer / 1768, ed. di Christian Gottlieb Stephanie.


Descrizione

Questa canzone è particolare nella produzione mozartiana. Wolfgang l’avrebbe scritta probabilmente nel 1767, all’età di 13 anni. Ma i pezzi di quel tempo non ci somigliano. Anzi è probabile che a scriverla sia stata il padre Leopold, o che almeno l’abbiano composta a quattro mani, lui e il figlio.

Tredici canzoni di Mozart sono state stampate durante la sua vita, a eccezione delle KV 476, 520, 530 e 531. Queste pubblicazioni a stampa, per quanto riguarda la questione dell’autenticità, sono particolarmente inaffidabili.

Di queste canzoni, nove sono state pubblicate da Artaria, ma sono molto più tarde di questa: Das Veilchen KV 476 Das Lied der Trennung [La canzone d’addio] KV 519, Abendempfindung an Laura KV 523, An Chloe, Ignaz Alberti (Sehnsucht nach dem Frühlinge [Voglia di primavera] KV 596, Der Frühling [Primavera] KV 597, Das Kinderspiel [Gioco di bambini] KV 598 e Laurenz Lausch (Als Luise die Briefe ihres ungetreuen Liebhabers verbrannte KV 520 e Das Traumbild KV 530.

Le restanti quattro canzoni apparvero in periodici: An die Freude [To joy] KV 53, Die kleine Spinnerin KV 531, Lied beim Auszug in das Feld [Canzone durante la marcia verso il campo di battaglia] KV 552 e un Almanacco (Lied der Freiheit [ Canzone della libertà] KV 506.

Un’altra canzone stampata mentre Mozart era vivo, “Daphne, deine Rosenwangen” [Daphne, le tue guance rosee] KV 52 (46c), che avrebbe scritto da piccolo, non è di Mozart.


An die Freude, stampa
K 53 stampata per la prima volta da Rudolph Gräffer in Vienna, 1768.

Bibliografia

Luca Bianchini, Anna Trombetta
Mozart la caduta degli dei – Parte prima

Lingua: italiano
Pagine: 458, Brossura
ISBN: 978-8892602755

Immagine di Wolfgang Amadeus Mozart

K 53 ‘An Die Freude’

Italiano | English 


Köchel

Catalogo Köchel, k 53, ‘An die Freude’

Title

‘To Joy’ Song for a voice with harpsichord accompaniment
Text by Johann Peter Uz (1720-1796)
K 53 (K6 43b); Wsf 1/64; Ama series VII/1, No. 2

‘Alla gioia’ Canzone per voce con accompagnamento di cembalo
Testo di Johann Peter Uz (1720-1796)
K 53 (K6 43b); Wsf 1/64; Serie Ama VII/1, n. 2


Place & date

the place of composition is unknown;
il luogo di composizione è sconosciuto.

1768?


Sheet Music

Lieder und Kanons, Bd.1, No.2 (pp.2-3);
Leipzig: Breitkopf & Härtel, 1877. Plate W.A.M. 53.

K 53 ‘An Die Freude’ pdf icon
( 176 Kb)


Video


Sources (fonti)

There is no autograph.
Non c’è autografo.

First printed by Rudolph Gräffer in Vienna, 1768: Neue / Sammlung / 214141 / Vergnügen / und / Unterricht / volume 4 / Vienna / by Rudolph Gräffer / 1768, ed. by Christian Gottlieb Stephanie.
Stampato per la prima volta da Rudolph Gräffer a Vienna, 1768: Neue / Sammlung / 214141 / Vergnügen / und / Unterricht / volume 4 / Vienna / presso Rudolph Gräffer / 1768, ed. di Christian Gottlieb Stephanie.


Description

Thirteen Mozart’s songs appeared in print during his lifetime. With the exception of KV 476, 520, 530 and 531. These publications cannot be trusted.

Of these, nine were published by Artaria:
Das Veilchen KV 476 Das Lied der Trennung [The farewell song] KV 519, Abendempfindung an Laura KV 523, An Chloe, Ignaz Alberti (Sehnsucht nach dem Frühlinge [Longing for spring] KV 596, Der Frühling [Spring] KV 597, Das Kinderspiel [Children’s play] KV 598 and Laurenz Lausch (Als Luise die Briefe ihres ungetreuen Liebhabers verbrannte KV 520 and Das Traumbild KV 530.

The remaining four were published in periodicals:
An die Freude [To joy] KV 53, Die kleine Spinnerin KV 531 , Lied beim Auszug in das Feld [Song during the march to the battlefield] KV 552 and an Almanac (Lied der Freiheit [Freedom Song] KV 506.

A song that was printed during Mozart’s lifetime, ‘Daphne, deine Rosenwangen’ [Daphne, your rosy cheeks] KV 52 (46c), now was proven not to be a song by Mozart.

Tredici canzoni di Mozart sono state stampate durante la sua vita, a eccezione delle KV 476, 520, 530 e 531. Queste pubblicazioni a stampa sono inaffidabili.

Di queste canzoni, nove sono state pubblicate da Artaria:
Das Veilchen KV 476 Das Lied der Trennung [La canzone d’addio] KV 519, Abendempfindung an Laura KV 523, An
Chloe, Ignaz Alberti (Sehnsucht nach dem Frühlinge [Voglia di primavera] KV 596, Der Frühling [Primavera] KV 597, Das Kinderspiel [Gioco di bambini] KV 598 e Laurenz Lausch (Als Luise die Briefe ihres ungetreuen Liebhabers verbrannte KV 520 e Das Traumbild KV 530.

Le restanti quattro canzoni apparvero in periodici:
An die Freude [To joy] KV 53, Die kleine Spinnerin KV 531, Lied beim Auszug in das Feld [Canzone durante la marcia verso il campo di battaglia] KV 552 e un Almanacco (Lied der Freiheit [ Canzone della libertà] KV 506.

Una canzone stampata mentre Mozart era vivo, “Daphne, deine Rosenwangen” [Daphne, le tue guance rosee] KV 52 (46c), non è di Mozart.


First printed by Rudolph Gräffer in Vienna, 1768.

Bibliography

Luca Bianchini, Anna Trombetta
Mozart The Fall of the Gods

– Part 1
Language: English

Pages: 474
ISBN: 978-8831681964

The English translation is finally available!

Mozart The Fall of the Gods is an editorial success that revolutionized the way of thinking about Mozart.

link alla versione italiana: Mozart La caduta degli dei – parte prima)

Bestseller in Italy, subject of study at the University, the book was adopted in the courses of High Music Schools, and discussed in 24 episodes of the Vatican Radio.
It collects the results of the researches on 18th-century music and on Mozart, an author revered as a god for over two centuries. The authors asked themselves the reasons for that cult, and they removed the many clichés from biographies, such as the one of the genius of nature.
Until the last century, the trend was to minimize problems, so as not to disturb the image impressed on the public’s mind. This work, divided into two parts, identifies some contradictory points of the immense Mozartian bibliography, verifies and analyze them.
It reports the sources of each of the almost 2000 citations, to allow the reader to verify them. Mozart The Fall of the Gods – Part 1 is a Copernican revolution that upset the musical world. Now in English!

K 72 (K 74f) Offertory ‘Inter Natos Mulierum’

Sources (Fonti): autograph unknown (autografo sconosciuto).

A:
A copy of the parts are in the possession of the Cathedral Choir Archive in Salzburg. A signature is missing because the music inventory there is still unorganized. It was copied around 1780. Available voices: Canto conc., Canto rip., Alto cone., Alto rip. (Two-fold), Ten. conc., Ten. rip. (two-fold), Basso conc., Basso rip. (two-fold), V. I (two-fold), V. II (two-fold), Trbne. I, II, III, Org., Org. Rip., Fg., Violone, Bassa. A total of 43 sheets. The second copy of Canto rip is missing. Portrait format 31.0: 22.2 cm; with 10 staves.

(Una copia delle parti è in possesso dell’Archivio del Coro della Cattedrale di Salisburgo. Manca una firma perché l’inventario musicale non è ancora organizzato. Fu copiato intorno al 1780. Voci disponibili: Canto conc., Canto rip., Alto cone., Alto rip. (Doppio), Ten. conc., Ten. rip. (duplice), Basso conc., Basso rip. (due volte), V. I (due volte), V. II (due volte), Trbne. I, II, III, Org., Org. Rip., Fag., Violone, Basso. Un totale di 43 fogli. La seconda copia del Canto rip è mancante. Formato verticale 31,0: 22,2 cm; 10 pentagrammi a pagina).

Place: Salzburg?

Date: 1771? (NMA, );

Tonality: G major

Instruments: S, A, T, B, archi, org.

Text:

Pdf:

Kleinere geistliche Gesangwerke, Vol.2, N.18
Leipzig: Breitkopf & Härtel, 1880. Plate W.A.M. 72.

Offertory K 72 ‘Inter Natos Mulierum’ pdf icon
(1.64 Mb)

Late version

Versione tarda


This version is late, dating from around 1780. Probably it was adapted for the occasion, and has been put in a fair copy by professional copyists. In one corner Leopold Mozart wrote that it belongs to his son Wolfgang.

Leopold’s attributions are generally not reliable. In this regard, read the articles published in Mozart the Fall of the Gods (now available in English) and Mozart the Construction of a Genius.

Questa versione è tarda, databile intorno al 1780. Probabilmente è stata riadattata per l’occasione e messa in bella copia da copisti professionisti. In un angolo Leopold Mozart ha scritto che è del figlio Wolfgang.

Le attribuzioni di Leopold non sono in genere attendibili. A questo proposito, leggi gli studi pubblicati in Mozart la Caduta degli dei (ora disponibile in lingua inglese) e Mozart la Costruzione di un genio.

A hardly credible anecdote

Un aneddoto scarsamente credibile

Koechel’s strange anecdote (Lo strano aneddoto di Koechel).

According to the anecdote told by Koechel in the first edition of his catalog, the idea of the composition theme came to Mozart when he was a child. There was a friend of his father in the Benedictine convent and Mozart as soon as he entered the church would sing the melody on the words “Mein Hanserl, liebs Hanserl, liebs Hanserl!”.
Mozart was not a child when he wrote the piece, the music is from about 1780, when Mozart was already over twenty years old, and it is most likely not his.

Secondo un aneddoto raccontato da Koechel nella prima edizione del suo catalogo, l’idea del tema della composizione venne a Mozart quando era un bambino. C’era un Padre suo amico nel convento dei Benedettini e Mozart, appena entrato in chiesa, avrebbe cantato la melodia dell’Offertorio K 72 sulle parole “Mein Hanserl, liebs Hanserl, liebs Hanserl!”.
Ora, Mozart quando ha scritto il pezzo non era un bambino, la musica è del 1780 circa quando Mozart aveva già superato da un pezzo i venti anni, e la musica molto probabilmente non è sua.

Tel-Aviv Soloists Ensemble Collegium Singers Choir Tel-Aviv.

Conclusions

Conclusioni


The offertory K 72 has survived in a late version, probably adapted for a performance in Salzburg around 1780. The copyists have not written that it is Mozart’s music. Perhaps Leopold Mozart wrote on a margin that his son wrote it, but his claims are generally not reliable. As we have shown in our books he often falsified poems, documents, and reported untrue facts, attributing his pieces or music by other composers to his son. The K 72 is no exception. It is not Mozart son who composes it. It is probably the work of his father who attributed it to him. This explains the difference in style and the musical writing, which appears to be much more evolved than that of the Salzburg musical pieces of the 1770s.

L’offertorio K 72 è sopravvissuto in una versione tarda, probabilmente riadattata per l’esecuzione a Salisburgo negli anni 1780. I Copisti non hanno scritto che è musica di Mozart; è forse Leopold Mozart che scrive a margine il nome del figlio, ma le sue attestazioni non sono in genere attendibili. Come abbiamo mostrato nei libri spesso ha falsificato poesie, documenti, e ha riferito fatti non veri, attribuendo pezzi suoi o di altri a Wolfgang. L’Offertorio K 72 non fa eccezione. A comporlo non è Wolfgang Amadé Mozart. Probabilmente è opera del padre che glielo ha attribuito. Ciò spiega la differenza di stile e la scrittura musicale che è molto più evoluta rispetto a quella dei pezzi salisburghesi degli anni 1770.

Bibliography

Bibliografia


Luca Bianchini, Anna Trombetta
Mozart The Fall of the Gods

– Part 1
Language: English

Pages: 474
ISBN: 978-8831681964

The English translation is finally available!

Mozart The Fall of the Gods is an editorial success that revolutionized the way of thinking about Mozart.

link alla versione italiana: Mozart La caduta degli dei – parte prima)

Bestseller in Italy, subject of study at the University, the book was adopted in the courses of High Music Schools, and discussed in 24 episodes of the Vatican Radio.
It collects the results of the researches on 18th-century music and on Mozart, an author revered as a god for over two centuries. The authors asked themselves the reasons for that cult, and they removed the many clichés from biographies, such as the one of the genius of nature.
Until the last century, the trend was to minimize problems, so as not to disturb the image impressed on the public’s mind. This work, divided into two parts, identifies some contradictory points of the immense Mozartian bibliography, verifies and analyze them.
It reports the sources of each of the almost 2000 citations, to allow the reader to verify them. Mozart The Fall of the Gods – Part 1 is a Copernican revolution that upset the musical world. Now in English!

Rivalità Cambini e Mozart, sarà vero?

Giuseppe Maria Cambini è citato 2 volte nell’epistolario dei Mozart (BD 447, BD 448). Da lì a dire che fossero amici o nemici ce ne vuole. Quello che scrive Mozart è vago. Lui ne accenna a Parigi una volta nella lettera al padre del primo maggio 1778.

La musica di Cambini piace

Mozart dice che lui ha forse screditato Cambini, Maestro italiano, ma senza volerlo. I suoi quartetti in realtà gli piacciono e Mozart ne ha sentito uno a Mannheim. Scrive che è musica molto graziosa e che ha rivolto a Cambini i suoi complimenti. A Parigi deve suonarne uno a memoria ma non se lo ricorda e lo improvvisa. Avrà pasticciato la musica dell’italiano? Questo avrebbe FORSE scosso Cambini che era presente all’esecuzione. Il fatto è che Mozart, lo dice proprio Wolfgang, non ha saputo suonare bene un quartetto del collega.

una gran testa

Da questa prima notizia si ricava 1) che la musica di Cambini piace a Mozart, il quale di sicuro ha ascoltato 1 quartetto 2) che Cambini e Mozart si sono incontrati più di una volta (parla di un primo incontro). La musica di Cambini piaceva così tanto che Wolfgang se la ricordava quasi a memoria anche a distanza di tempo. 3) che Mozart ha fatto una mezza cilecca quella volta e temeva di non essere piaciuto lui a Cambini, il quale avrebbe detto che “ha una gran testa …” 4) che quando Mozart dice d’essere in mezzo a bestie e animali, lì a Parigi, non si riferisce a Cambini ma ai francesi.

Cambini e Mozart

L’unico altro accenno a Cambini è stavolta nella lettera del padre, nell’aprile di quell’anno, il quale scrive che al figlio chiudono le porte in faccia e che Cambini ha successo e che quindi Cambini potrebbe essere geloso. Ma è solo una ipotesi poco credibile. Leopold ricorda poi gli insuccessi del figlio in Italia ecc. ma su quei guai i biografi scantonano. Da questo passo si ricava 1) che Cambini ha successo a Parigi 2) che Mozart lì non piace più di tanto com’era già capitato in Italia 3) che Mozart è giù di corda.

“terrone”

Nelle traduzioni italiane delle lettere di Mozart, ad esempio quella di Murara, Cambini è detto “italiano”. A nostro avviso sono tutte delle pessime edizioni dell’epistolario, perché non sono fedeli al testo. Nell’originale è scritto “welscher” ossia “terrone” e non c’è ragione di addolcire qui e altrove le parole. Altrimenti si rischia di non capire proprio nulla e di far passare Wolfgang e Leopold per dei letterati accademici, cosa che in effetti non sono.

Parigi, stampa del 1700
Parigi nel 1700 in una stampa dell’epoca

Per approfondire i rapporti tra i due musicisti

Luca Bianchini, Anna Trombetta
Mozart la caduta degli dei Parte prima

Editore: Youcanprint
Pagine: 458, Brossura
ISBN: 978-8892602755
(continua…)

Mozart la caduta degli dei Parte prima