L’enigma di Sarastro

La satira di Mozart, Tamino suona il Flauto

Segnalo il nuovo articolo Quel diavolo di Sarastro a firma di Luca Bianchini, apparso recentemente su https://www.mozartilflautomagico.it. Il musicologo, coautore con Anna Trombetta del libro Mozart La caduta degli dei, parla di Sarastro mago protagonista del Flauto magico di Mozart. Il personaggio di Sarastro appare a molti enigmatico. Chi ascolta il Singspiel si accorge che è cattivo nella prima parte dell’opera e buono nella seconda. Tutti i critici però dicono sia sempre buono e saggio. Ma è davvero così?

Un buon diavolo

L’unità dell’opera

Per motivi non chiari, innanzi all’enigma di Sarastro, i critici pensano che il libretto presenti una frattura e incolpano Mozart e Schikaneder di aver cambiato idea a metà dell’opera. Ma è un’assurdità. Il personaggio di Sarastro se è cattivo all’inizio deve esserlo anche alla fine.

Enigma di Sarastro, personaggio del Flauto magico
Sarastro, il personaggio del mago nel Flauto magico

L’illustre scienziato

Bianchini sostiene che un’opera divisa in due parti opposte non avrebbe senso.

“Questo sforzo d’esegesi è puro esercizio di speculazione, un’accusa a Mozart di superficialità e di inefficienza”.

L’immagine del mago imbroglione alle prese coi riti egiziani male si adatterebbe a Ignaz von Born che era scienziato razionalista. I nobili Tamino e Pamina da semplici creduloni sono fatti passare per adepti dell’autentico rituale di Iside e Osiride.

Enigma di Sarastro
Il mago Sarastro, buono o cattivo?

Conclusioni

Sarastro canta con voce molto grave, sofferta, goffa. Assomiglia a Osmino del Ratto del Serraglio che non è certo saggio!

“Meno credibile ci pare che questo Sarastro sia uno dei personaggi scenici più interessanti e originali nella storia del Musikdrama, riteniamo al contrario che sia in tutto e per tutto un personaggio di cartapesta, protagonista di una specie di falso dramma mistico”. 

Il Flauto magico è una satira in musica in cui librettista e compositore prendono in giro Cagliostro, prigioniero a Castel Sant’Angelo nel 1791, creatore del rito egiziono maschile e femminile dichiaratosi capo degli illuminati di Baviera. Per questo a lui affidano la voce cavernosa del diavolo e alla Regina della Notte quella celeste degli angeli.

Leggi l’articolo completo in
https://www.mozartilflautomagico.it/wp/2019/06/12/diavolo-di-sarastro/

AMAZON
Luca Bianchini, Anna Trombetta
Mozart, Il flauto magico

“Libro molto interessante! Come del resto lo sono anche gli altri pubblicati dagli stessi autori. Consigliato per chi vuole andare oltre le apparenze”
(Simone)

“Ho letto e riletto il libro, perchè non semplice e ricco di contenuti. Condivido quanto esposto dagli autori anche se su determinati aspetti preferisco tenermi ancora qualche dubbio (Bobbio docet  ). L’opera semplicemente espone i fatti in maniera oggettiva, ponendo il punto di vista su un gradino più alto e razionale. Non ho ancora avuto modo di leggere gli altri libri pubblicati dai due musicologi, ma sicuramente entreranno nella mia wishlist!!” 
(Miranda)

Summary
Mozart e la satira nelle opere
Article Name
Mozart e la satira nelle opere
Description
Recensione di un articolo apparso nel sito www.mozartilflautomagico.it dedicato all'enigma di Sarastro
Author
Publisher Name
italianOpera
Publisher Logo

Lascia un commento